Barocco in tutti i sensi

ARTISTI

GIOVANNI CACCAMO

Giovanni Caccamo è un cantautore nato a Modica nel 1990. Artista poliedrico, ha dato prova della sua raffinatezza anche nella scrittura.
Dopo le partecipazioni a Rai Gulp e X Factor, l’arte di Giovanni Caccamo è stata apprezzata e valorizzata dal Maestro Franco Battiato, del quale è considerato erede musicale. Vincitore del Festival di Sanremo 2015 tra le nuove proposte, terzo classificato l’anno successivo tra i “big”, nel 2017 Caccamo è stato nominato “Ambasciatore Unesco Giovani”.
Nel 2021 esce “Parola”, il quarto album di inediti esperienza che può esser considerata un altro passo verso una forma di comunicazione “globale”: il progetto mette al centro l’importanza della parola, del dialogo intergenerazionale tra anime e voci, suoni acustici ed elettronica. Ed è in quest’ottica che il progetto vede la partecipazione di Willem Dafoe, Patti Smith, Jesse Paris Smith, Liliana Segre, Aleida Guevara, Michele Placido, Beppe Fiorello e una registrazione d’archivio di Andrea Camilleri. È del 2022 il progetto “Parola ai giovani”, in cui studenti universitari e esponenti delle arti, della scienza e dello sport partecipano alla raccolta di idee per la redazione del “Manifesto sul cambiamento” consegnato al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e a Papa Francesco.

MARCO BRUGALETTA

Marco Brugaletta, imprenditore, gastronomo, educatore. Fondatore e amministratore di “Delicatessen in drogheria” a Ragusa, un’originale drogheria degli anni ’70 con gastronomia e tavoli. Dal 2007 a oggi attraverso questo progetto ha sviluppato una rete ampia di collaborazioni con professionisti, artisti e produttori di eccellenze del nostro territorio, rapporti che hanno permesso di far conoscere e promuovere storie, arte e prodotti di altissima qualità, attenti da sempre alla sostenibilità per il consumatore finale e per l’agricoltura stessa. Attraverso il progetto Delicatessen vuole anche sviluppare diversità, inclusione, cura della relazione, crescita, cultura, cambiamento, molti dei temi di approfondimento e lavoro che coltiva da diversi anni e che si propone di integrare nella vita professionale quotidiana.

ENSEMBLE
EXTRAVOCALIA

L’Ensemble Extravocalia nasce con l’intento di diffondere la musica vocale antica e barocca, eseguita sia a cappella che accompagnata da strumenti, secondo un’accurata ricerca filologica. Il repertorio in particolare è quello madrigalistico e quello sacro in uso all’epoca presso le basiliche e cappelle papali.
Vede riuniti professionisti di varia provenienza artistica che si alternano flessibilmente a seconda delle esecuzioni.
I componenti dell’Ensemble Extravocalia svolgono abitualmente la loro attività professionale, anche in veste solistica, in importanti festival e rassegne musicali sia in Italia che all’estero.

ALESSIO CAPPELLO

Pianista, compositore e docente di educazione musicale, Alessio Cappello fin da giovanissimo ha all’attivo numerosi concerti sia in Italia che all’estero. Vincitore di numerosi concorsi pianistici, sia di interpretazione (segnatamente di opere di Chopin e Rachmaninoff) che di composizione, nel 2019 ha vinto una tournée negli USA grazie alla sua composizione pianistica “Tarantelliana”, presentata al prestigioso concorso “Ibla Grand Prize”. Attualmente si dedica allo studio dell’armonia a/pluri-tonale dei madrigali di Gesualdo da Venosa (1566-1613) e allo studio della musica orientale, con particolare riferimento all’influenza che questa ha esercitato sulla musica della tradizione siciliana. Ha realizzato l’album pianistico intitolato “Leaving” che ha ricevuto numerosi apprezzamenti dalla critica.

MICHELE AREZZO
FABIO MANENTI

Alto poco meno di due metri, Michele Arezzo ha la erre moscia e scrive. È il suo mestiere da nove anni – sceneggiature e spettacoli teatrali per lo più. Gira lui stesso per teatri, convegni e librerie, raccontando letteratura. E produce Podcast. Si diverte parecchio, insomma, persino in questi tempacci. Quanto al resto, ha una moglie e una bimba pazzesche. Si porta addosso, fedele, un certo dolore. E sogna come un matto di venire letto anche in Giappone. P.S. è siciliano e ha 39 anni.
Fabio Manenti è giornalista, scrittore, ciarlatano, profeta, poeta, insoddisfatto lettore, umilissimo narratore, ambizioso barzellettiere, appassionato di miti e di tutto ciò che è surreale (tipo le cose che accadono nei martedì qualunque). Lavora e mastica, insomma, con le parole. Gli piace raccontare – nei teatri, negli spot, nei libri e sui giornali – anche perché non è che sappia fare molto altro.

RAFFAELLA MILANESI

Il soprano romano Raffaella Milanesi, conosciuta e apprezzata a livello nazionale ed internazionale per la sua peculiare vocalità e le sue doti interpretative, artista senza etichette, spazia da anni brillantemente dal repertorio barocco a quello classico, avvalendosi di collaborazioni musicali importanti come C. Rousset, G. Antonini, F. Biondi, M. Minkowski, R. Alessandrini, A. Marcon, A. Fischer, O. Dantone, A. De Marchi, J. Rhorer, T. Currentzis, D. Stern, D. Renzetti, N. Luisotti. Apprezzata da registi del calibro di Pier Luigi Pizzi, Christof Loy, Robert Wilson, Emilio Sagi, Francisco Negrin, Mariame Clement, Karl Ernst e Ursel Hermann, Vincent Boussard, si esibisce in teatri quali La Fenice di Venezia, La Scala di Milano, Il San Carlo di Napoli, Il Grand Theatre di Ginevra, La Monnaie di Bruxelles, Il Theater an der Wien, Chatelet di Parigi, lʼOpera di Liegi e di Strasburgo.
Fra i suoi fiori all’occhiello: Alcina al festival barocco di Shanghai, Sifare nel Mitridate re di Ponto di Mozart al Drottningholm Opera Festival, La Contessa dʼAlmaviva con Theodor Currentzis, il suo Megacle in Olimpiade di Mislyvecek e nella sua importante discografia, il Diapason dʼOr con il suo Sesto in Clemenza di Tito di Gluck e il Grammy Award per Il Teuzzone con J. Savall.

INSIEME STRUMENTALE
DI ROMA

L’Insieme Strumentale di Roma è un gruppo a organico variabile attivo nella esecuzione di musiche composte nei secoli XVII e XVIII su strumenti d’epoca.
Bob Van Asperen, Ottavio Dantone, Sergio Azzolini, Rinaldo Alessandrini, Raffaella Milanesi, Elena Cecchi Fedi sono alcuni dei musicisti con i quali l’Insieme Strumentale di Roma si è esibito in tutto il mondo. Sempre guidato dal suo leader, il violinista e violista Giorgio Sasso, l’Insieme Strumentale di Roma ha realizzato per le etichette Stradivarius, Fuga Libera e Brilliant Classics tredici dischi, tutti entusiasticamente accolti dalle più importanti riviste specializzate d’Europa, che hanno conseguito riconoscimenti come: 5 diapason, “Musica eccezionale”, 5 stelle di BBC Music, la segnalazione del premio della fondazione G. Cini di Venezia, 5 stelle di “Goldberg”, Disco del mese di Musyca 21, 9 di Klassik heute e moltissimi altri.

N.B.: per RIDOTTI e OMAGGI verrà richiesto un documento di riconoscimento all’ingresso dell’evento.

Acquista online il tuo biglietto in prevendita e assicura la tua partecipazione al festival.

Alcuni biglietti potrebbero essere disponibili presso il botteghino durante l’evento, ma non possiamo garantire la loro disponibilità, poiché i posti sono limitati.

Cogli l’opportunità adesso!